ENTRA Partecipa anche tu! Registrati

Politica economia » Renzi da Berlusconi » Incredibie l'euforia di questi giorni.Perchè?



Virgilio Forum

Incredibie l'euforia di questi giorni.Perchè?

Silvio Berlusconi si è dimesso
la piazza in festa grida 'Buffone'

TAG: gb


Messaggi: 4453

Post dell'utente

> Incredibile l'euforia di questi giorni.Perchè?

Questa euforia è comprensibile, e anche giustificabile sotto l'aspetto emotivo, lo è meno sul piano razionale. Mi fa venire in mente un triste episodio della mia vita. Una mia anziana zia, nubile, alla quale ero legatissimo, specie dopo la perdita di mia madre, una brutta mattina si sveglia con un tremendo senso di nausea e la pelle completamente gialla, il famigerato ittero. Ha appena la forza per chiamarmi, la porto al pronto soccorso, la ricoverano. I valori ematici sono completamente sballati, fegato gonfio, transaminasi a 1000, la prima diagnosi è spietata: cancro del fegato in fase terminale. La lascio incredulo (non aveva mai sofferto di fegato) e con le lacrime agli occhi, fermato il vomito le faranno un'ecografia. Torno nel pomeriggio, il primario mi accoglie con un largo sorriso e con queste testuali parole: "Le do una bella notizia, siamo fortunati, è solo una cirrosi". Al che io, che ben sapevo che la cirrosi epatica è una malattia inguaribile (ci avevo visto morire il padre di un amico tra inenarrabili sofferenze), gli domandai dove fosse la bella notizia, e lui mi disse che con l'epatocarcinoma mia zia avrebbe avuto al massimo 2 mesi di vita, mentre i cirrotici, con le opportune terapie e una dieta rigorosa, possono vivere in buone condizioni  per diversi anni. Quando riferii la cosa a mia zia mi sorrise anche lei, le passò di colpo la nausea e volle perfino mangiare dei cioccolatini (i suoi preferiti) che le avevo portato. Morì di cirrosi 4 anni dopo, anni di sofferenze ben sopportate, ma anche di gioie, nei quali mi regalò tantissimo affetto e preziose lezioni di vita. Ecco, gli italiani oggi mi ricordano un poco mia zia. Il paese era affetto da un cancro devastante, Berlusconi e il berlusconismo, covato a lungo in forma asintomatica (o quasi) come accade per certi tumori (e in certi casi di cirrosi come quella che colpì la mia parente), una patologia esplosa in forma acuta e drammatica con una crisi finanziaria, il nodo fatalmente venuto al pettine dopo troppi anni di malgoverno. Estirpato quel cancro (per la verità si è estirpato quasi da solo: era talmente skifoso che perfino alcune delle sue cellule maligne si sono ribellate, unendosi al sistema immunitario), ora il senso di liberazione è sacrosanto, non c'è più la nausea che soffocava gli italiani onesti, respiriamo più liberi. Tuttavia ci attendono anni di sacrifici, di battaglie: restiamo un paese malato, direi gravemente malato. Il medico sembra ben preparato ma non ha la bacchetta magica. Speriamo, ma non siamo affatto certi, che tutte le sue medicine contengano l'ingrediente promesso: l'equità. L'euforia passerà presto, deve passare per lasciare il posto alla ragione e alla volontà. Se capiremo la lezione di questi brutti anni e se combatteremo uniti, potremo guarire, restituire una dignità all'Italia e un futuro ai nostri figli. Saluti    

TAG:


>> Incredibile l'euforia di questi giorni.Perchè?

E comunque quanti soldi nostri ha sprecato con minorenni ed escort?

TAG: gb


Virgilio Forum